Cambiare look alle porte di casa #2

Ciao!
Come preannunciato in questo post vi spiegherò come completare il lavoro di riverniciatura delle porte in laminato.
Abbiamo visto come procedere con la carteggiatura, stuccatura e verniciatura delle porte, ora  vediamo come comportarsi con coprifili e maniglie.
Per i coprifili in generale i passaggi sono gli stessi delle porte, ma serve più attenzione visto che spesso sono modanati e presentano varie insenature e soprattutto perché andiamo a dare del colore vicino a muri imbiancati o colorati.
Prima di tutto, muniti di scotch di carta, andate a proteggere il muro lungo tutta la lunghezza del telaio, se avete pareti colorate o particolarmente delicate vi consiglio di far aderire una minima parte di scotch al muro e attaccare tutto intorno dei giornali.





Successivamente date una lieve carteggiatura per togliere lo strato superficiale di lucido e preparare il legno alla verniciatura.
Fatto questo preparate il primer in un piattino diluendolo con pochissima acqua e iniziate a stenderlo con il rullino in gomma piuma; se avete dei coprifili con insenature come i miei noterete degli accumuli di colore, aiutatevi con un pennello per smalto ad eliminarli e a stendere il primer in modo uniforme.
Lasciate asciugare il primer  per almeno 24 ore.









Una volta asciutto date una leggera carteggiata e  preparate lo smalto, diluitelo leggermente e stendetelo come avete fatto con l'aggrappante, con rullino e pennello, facendo molta attenzione a non lasciare gocce.
Saranno necessarie 2-3 mani.
Date sempre una leggera carteggiata fra una mano e l'altra e aspettate almeno un giorno che lo smalto asciughi.








Quando avete raggiunto il risultato desiderato, siete pronti per rimuovere lo scotch!
Rimuovetelo con estrema cura e senza avere fretta perché potreste portare via alcuni frammenti di intonaco se non fate attenzione!
Ora i coprifili sono pronti.

Prendete le porte e con molta cautela rialloggiatele nelle cerniere; riavvitate il blocco serratura laterale e attaccate le nuove maniglie se avete deciso di cambiarle (sono semplicissime da fissare, nella confezione troverete tutto l'occorrente).
Se le vecchie chiavi non vi piacciono più in ferramenta troverete il passepartout in varie finiture a pochi euro.

LA PORTA ALL'INGLESE
Avevo promesso una breve spiegazione su come procedere con le porte a vetri; bene se ne avete una dopo averla tolta dai cardini posizionatela a terra in orizzontale. Vedrete che da uno dei due lati la griglia in legno che tiene i vetri presenta una serie di viti, posizionate la porta in modo che le viti siano verso l'alto e iniziate a svitarle. La griglia si aprirà e potrete togliere un vetro alla volta (con molta delicatezza!), verniciare comodamente la porta e poi la griglia e andare a riassembare il tutto una volta finito! Così non correrete il pericolo di rovinare i vetri e vi assicuro che il lavoro risulterà precisissimo.


Di seguito le foto delle porte finite!
E' o non è tutta un'altra cosa??
La casa sembra più luminosa, specialmente il disimpegno della zona notte.

Cosa aspettate a farlo anche voi??

Prima e Dopo!



Particolare porta-coprifilo

Il disimpegno ha acquistato più luminosità e sembra più ampio

Nella zona giorno ho scelto uno smalto dello stesso colore della parete (tortora chiaro) 

La porta all'inglese

Ho scelto una maniglia in cromo satinato, semplice e contemporanea.




Cambiare look alle porte di casa #1

Ciao a tutti!
Sono tornata con un sacco di nuove idee e progetti fatti durante l'estate.
Oggi sono qui per raccontarvi di come ho rinnovato le mie porte di casa con una minima spesa e con tanto impegno! Risultato ottimo e se seguite i miei consigli potrete farlo anche voi. :)
Quando ho avuto l'idea di fare il lavoro ho cercato in rete blog o forum che parlassero di come procedere e dessero qualche consiglio ma ho trovato davvero poco, quindi mi sono fatta dare qualche dritta dal mio amico falegname e ho iniziato.
Descriverò dettagliatamente ogni passaggio così che vi possa essere d'aiuto.

PRIMA:

Le porte in laminato.
Le mie porte e coprifili erano color marrone scuro, in laminato, con maniglie di ottone.
Avevano bisogno di una rinnovata e il mio desiderio era di farle chiare così da dare più luce a tutti gli ambienti della casa. In totale sono 5 porte normali e una all'inglese.

PREMESSA:
La porta all'inglese.
il lavoro si divide in 3 fasi:
1) rimozione e verniciatura porta
2) verniciatura coprifili
3) rialloggiamento porta e montaggio maniglie






NECESSARIO:
Mi sono procurata il seguente materiale, indispensabile per fare un lavoro come si deve:
- scotch di carta abbastanza alto e giornali
- 2 cavalletti
- carta vetrata a grana fine in fogli o spugnetta (ottimo se avete una macchina levigatrice di piccole dimensioni così risparmiate un po' di fatica)
- stracci per spolverare
- stucco per legno e spatola ( 4-5 €)
- primer per smalti all'acqua o cementite (per 5/6 porte basta il barattolo da 1 kg - 25 € circa)
- smalto all'acqua del colore desiderato (per 5/6 porte 2 barattoli da 1 kg - tot 50 € circa)
- piattini di carta o vassoietti per la vernice
- rullini in gomma piuma per stendere il colore (la gomma piuma da l'effetto mat - 2.50 € cad. circa)
- pennelli per smalti (hanno le setole più morbide e fini dei pennelli normali - dai 3€ a 6€ circa)
- cacciaviti e martello
- 4 chiodi per ogni porta lunghi almeno 10cm
- maniglie nuove (da 20 € cad. a salire)

CONSIGLI:
-Fate il lavoro di carteggiatura in un ambiente aperto se potete perché farete polvere e per la verniciatura stendete dei cartoni a terra per non macchiare;
- Per quasi tutte le fasi è necessario essere in 2 persone;
-Usate dei guanti per proteggere le mani da polvere e vernici (comunque se vi macchiate con l'acetone viene via tutto);
-Se avete i capelli lunghi legateli bene! altrimenti vi trovarete capelli bianchi per mesi (nonostante i mille lavaggi!) con conseguenti spaventi inutili :D.

FASE 1:
Prima cosa rimuovere la porta dai cardini facendo leva sulla maniglia con movimenti oscillatori verso l'alto.
Muniti di cacciaviti adatti rimuovete maniglia e blocco serratura (io ho sostituito la maniglia con una più contemporanea ma ho mantenuto il blocco serratura).

Posizionare la porta in orizzontale sui cavalletti e procedere con la carteggiatura:
insistere sui punti più rovinati e sui fori delle viti della vecchia maniglia che poi andranno chiusi con lo stucco; carteggiare lievemente tutta la superficie così da rimuovere il "lucido".


Una volta effettuata la carteggiatura aprite lo stucco, prendetelo un pochino con la spatola e stendetelo premendo bene sui buchi delle viti;fatelo finché i fori non risultano riempiti, meglio eccedere, poi lo limerete con la carta vetrata una volta asciutto.
A questo punto dovete aspettare qualche ora perché lo stucco si secchi e poi procederete con una carta a grana fine a limarlo delicatamente fino a che al tatto non sentirete  la superficie liscia senza disomogeneità. 

Fatto questo è arrivato il momento di stendere il primer!
Prima cosa piantate i 4 chiodi vicino agli angoli nei lati corti della porta,così da appoggiare quelli sui cavalletti e da poterla girare subito una volta fatto il primo lato,

I due chiodi servono a non far toccare
la vernice fresca della porta sul cavalletto.
Aprite il barattolo e versate un po' di primer in un piattino di carta o in un vassoio (deve essere basso e abbastanza largo per inserire il rullino); anche se spesso le vernici sono pronte all'uso vi consiglio di aggiungere un goccio d'acqua per stenderla meglio. 


Mescolate bene con un cucchiaio, intingete il rullino in modo che si cosparga di vernice e procedete a passarlo su tutta la superficie della porta. 
Per i lati aiutatevi con un pennello visto che sono molto stretti. State attenti a non lasciare goccioloni o rigate spesse di vernice e di stendere il primer in maniera abbastanza uniforme.
Il risultato non sarà molto omogeneo ma è normale.
Lasciate asciugare almeno un giorno.


Una volta asciugato il primer la porta è pronta per essere verniciata con lo smalto all'acqua.


Riposizionare la porta sui cavalletti, appoggiata sui chiodi. Date una passata leggera con una carta vetrata a grana fine e togliete la polvere con uno staccio. Preparate lo smalto allo stesso modo del primer ed utilizzate nuovi rullini per stenderlo.
Partite da una parte e procedete andando sempre verso la stessa direzione facendo bene attenzione a non lasciare strisce di colore alto, i lati sempre con il pennello. Una volta fatti entrambi i lati lasciate asciugare almeno un giorno (questo per ogni mano che date).
Nel mio caso per ottenere un risultato completamente omogeneo ci sono volute 3 mani di smalto anche se dove ho preso il colore mi avevano detto che 2 sarebbero state sufficienti.
Importante dare sempre una leggera carteggiatura fra una mano e l'altra per aiutare lo smalto ad "aggrappare".


Per i cardini se volete esistono dei "tappini" per coprirli una volta che la porta è montata, ci sono in varie finiture (oro, cromo e colorati) e misure, se quelli della vostra porta non vi piacciono più sono una buona soluzione e sono acquistabili in ferramenta per pochi euro.

Coperture per cerniere

Bene! 
La porta ora è pronta per essere rimontata ma prima devo spiegarvi nel prossimo post come procedere per la FASE 2 e FASE 3. 
Vi darò anche qualche dritta per fare porte all'inglese, che sembrano più difficili ma non è così.

A presto miei lettori ;)

P,s,; per qualsiasi dubbio scrivetemi!