La mia prima carta da parati!



Come vi avevo preannunciato sulla mia pagina, sto aiutando una mia amica ad arredare la sua nuova casa.

Oggi abbiamo attaccato la carta da parati scelta per la parete della camera da letto!

Dopo aver diluito la colla, mi sono armata di riga, livella e lapis e ho tracciato una linea retta, a 2,60 m da terra, nel muro dove avrei applicato la carta; abbiamo preso le misure, tagliato la prima striscia, spennellata con la colla e attaccata!

Per le strisce successive abbiamo fatto attenzione che combaciassero con quelle precedenti e che le sormontassero di un paio di millimetri, poi attestandosi alla linea che avevo tracciato sul muro abbiamo pian piano completato la parete.

Per finire ho rifilato gli avanzi sul battiscopa e agli angoli con un taglierino.

È stato impegnativo ma grazie ad un lavoro di squadra ben coordinato abbiamo raggiunto un ottimo risultato!

Cosa ne pensate???

la carta da parati della collezione "Abitare" di Effeline

la parete come era..

e la prima striscia è attaccata!

colla e pennello per incollare la carta..

Qui siamo quasi alla fine dell'opera! (la parte dietro l'armadio è stata dura ma ce l'abbiamo fatta)

Fintaaaa!!! rifilata e interruttori riapplicati!


Brave a noi :)



Perché amo CasaFacile...

Ciao a tutti!
Oggi il mio post è dedicato a CasaFacile, la rivista che non manca mai da casa mia, per me una fonte d'ispirazione che mi da appuntamento tutti i mesi con nuove idee, colori e progetti!




Casafacile ha deciso di ampliare il suo team di blogger che collabora con la redazione ed offre la possibilità ad altre 12 blogger di entrare a far parte del progetto. Per questo ha indetto un concorso che richiede alcuni requisiti nei quali mi sono ritrovata, così come mi rivedo spesso in quelle ragazze che già fanno parte del team, di cui leggo sempre passioni e storie. 

Quindi proviamoci!!!

Perché amo Casa Facile??

A. Quando la sfoglio mi immergo in un mondo fantastico!
Mi capita di leggerla la sera prima di dormire e non riesco a fare a meno di arrivare fino all'ultima pagina..per poi accorgermi che è tardissimo! Come è passato tutto questo tempo??

B. E' un allenamento per l'immaginazione.
Mi accorgo spesso che il problema di chi deve arredare o ristrutturare casa e non è del mestiere, se così si può dire, è che non riesce ad immaginare cosa può diventare quello spazio o quel mobile apparentemente vecchio e da buttare. CasaFacile è un'ottima palestra per imparare a visualizzare il "prima" e il "dopo" e anche i meno esperti riescono a sviluppare estro e immaginazione!

C. Stimola a sfruttare gli spazi fino all'ultimo centimetro anche se piccoli. 
Chi l'ha detto che una casa per essere bella deve essere anche grande?? La sfida di ogni architetto d'interni è trovare il massimo comfort nei minimi spazi o dove proprio non credevi che fosse possibile, dando soluzioni semplici e belle. La rivista offre ottimi esempi e spunti per ricavare il massimo da ogni spazio.

D. Design a portata di mano...e di portafoglio!
Scorrendo la rivista ci si innamora di oggetti e arredi sempre nuovi e che potrebbero stare benissimo nelle nostre case...e subito pensi: lo voglio! E la buona notizia è che puoi! Si perché per ogni "oggetto del desiderio" è riportato sito web e prezzo, che è quasi sempre abbordabile. A differenza di tutte le altre riviste CasaFacile propone sogni realizzabili anche senza spendere follie.

E. Offre opportunità e visibilità a chi ci crede davvero.
In ogni numero c'è una sezione dedicata a giovani emergenti blogger, designer, architetti e appassionati della materia. E' possibile apparire nella rivista semplicemente anche postando foto sui profili social di CasaFacile, riguardanti le nostre soluzioni di arredo..è tutto così facile! E vince il migliore!

F. E' pratica.
Per ultima, ma non ultima, l'estetica! Grafica giovane, semplice e chiara. Formato pratico e comodo da portare sempre il borsa e sfogliare in qualsiasi momento. Il detto "anche l'occhio vuole la sua parte" è sicuramente riduttivo per i lettori di CasaFacile, l'occhio vuole sempre la sua parte!



Il mio blog è ancora giovane rispetto a tanti altri che ho il piacere di consultare ogni giorno..ma ho deciso di partecipare anch'io. Metto tanta passione in quello che faccio e ho sempre saputo di essere nata per fare questo mestiere, ce la metto tutta per migliorare sempre di più!

Intanto però..incrociate le dita per me!

Progettando luci e paralumi...

Ciao a tutti!
Voglio dedicare questo post alla luce!
La luce è un elemento di arredo fondamentale per ripensare uno spazio, per dargli una destinazione piuttosto che un'altra e per infondere sensazioni a chi vi abita.
Pensate solo a come cambiano i colori visti sotto una luce calda tendente al giallo/arancio o sotto una luce fredda tendente al bianco/blu, oppure quanto è più piacevole una luce diffusa rispetto ad una diretta.
Capirete quindi quanto sia stato stimolante  il campo dell'illuminazione per i designer di ieri e di oggi, noi italiani siamo stati e siamo ancora un'eccellenza in tutto il mondo, marchi come Flos, Artemide, Oluce e molti altri, sono leader mondiali nel settore dell'illuminazione.
Anche io nel mio piccolo sono un' amante di questa branca del design e mi diverto a disegnare e costruire paralumi per me o per qualche amico, come sempre avvalendomi dell'aiuto di qualcuno più esperto di me, come il signor Francesco Marretti,
Il signor Francesco ha fondato a Grosseto uno dei primi negozi di illuminazione, nel periodo in cui conoscevano notorietà lampade come Atollo, Nesso o Arco, oggi icone del design. 
L'idea delle mie luci inizia con una forma, uno scheletro metallico, poi penso all'involucro, sempre rigorosamente in materiali naturali come legno o  fibre tessili. 
Ho portato i miei disegni al mio collaboratore, li abbiamo studiati e insieme abbiamo deciso come procedere per modellare lo "scheletro"; fra un racconto e un'altro del suo passato, mi ha insegnato anche qualche piccolo trucco per costruire lampade con qualsiasi cosa (bottiglie, vasi..), che credo mi tornerà molto utile! Del rivestimento me ne occupo io una volta che Francesco finisce di assemblare la struttura.
Le mie creazioni sono molto semplici..ma proprio per questo mi piacciono da morire! 
Ho in cantiere altri progetti che vi posterà presto!


Francesco nel suo atelier sopra il negozio e nel suo laboratorio dove assembla lo scheletro metallico dei miei paralumi.

La costruzione della mia abat jour


Con la balza in legno si possono creare suggestivi giochi di luce.
Il paralume in lino di camera mia.

ed ecco qua! Lo adoro!

Meridiani a Maison & Object



Uno dei miei marchi preferiti, fonte di ispirazione e di idee sempre sofisticate e di gran classe.
Meridiani è un azienda completamente italiana, che sa mixare alla perfezione colori, materiali e complementi d'arredo dalle linee estremamente pulite. Ogni allestimento è un'opera d'arte.
Qui qualche immagine dell'allestimento realizzato per la fiera parigina del design "Maison & Object". In una dimensione confortevole e avvolgente, colori caldi come cipria e rosso si sposano al bronzo, al rovere e ad un morbido velluto color petrolio.