La nuova Vienna!



Ciao a tutti!
Ci ritroviamo nell'anno nuovo con il racconto di uno scorcio del mio viaggio nella capitale austriaca, centro pulsante  di arte, bellezza e stile. Qui sono nati e vissuti artisti come Mozart, Beethoven, Shubert e Brahms ed ancora oggi si respira l'aria della Belle Epoque degli anni ormai andati.
Negli ultimi anni Vienna sta vivendo un periodo di trasformazione: fondatori di musei, istituzioni e collezionisti promuovono l'arte contemporanea, mentre architetti e designer ridisegnano la città.
Tutto sembra dominato da un perfetto equilibrio, i palazzi aristocratici della dinastia Asburgo, le facciate in maiolica coloratissima del periodo della secessione e le architetture contemporanee in vetro e acciaio convivono perfettamente in un'atmosfera quasi magica.
Così fra una tartina da Trzesniewski (uno dei più antichi locali della città specializzato in tartine di tutti i gusti), una passeggiata nella shopping street di Mariahilfer Strasse, una mattinata alla ricerca di affari al mercatino delle pulci di Nashmarkt, sono volati 4 giorni! 

A voi un piccolo assaggio della splendida Vienna ripresa in qualche scatto!
Palazzo Imperiale
Le luci nelle vie del centro
Uno dei simboli dello stile viennese dei primi 900: la stazione di Karls Plaz progettata dall'architetto Otto Wagner.
Il Majolikahaus
Il nuovo Museums Quartier una volta sede delle scuderie imperiali (sapete che quando fu realizzato il nuovo progetto e smantellate le antiche scuderie imperiali, per svuotare i locali, davvero immensi e sontuosi,fu indetta una giornata appositamente per "depredare" i locali esistenti nel vero senso della parola! Ognuno poteva andare, prendere quel che voleva e portarselo via (porte, maniglie, mobili, lampadari..qualsisi cosa!) alquanto folle direi..)

Al Leopold museum, nel Museums Quartier, la collezione di Egon Schiele (questo il suo autoritratto)
le famose tartine di Trzesniewski
il mercatino di Natale a Rathausplatz
Il Mak museo del design austriaco ed europeo con collezioni che vanno da medioevo ad oggi.

La galleria delle sedie Thonet in legno ricurvo in stile liberty che ancora oggi arredano i principali caffè viennesi



Le famose Thonet hanno ispirato anche un Ikea ancora agli inizi. 
In 'europa inizia a prendere piede la passione per l'interior design di tendenza, ora accessibile a tutti.

Una sintesi del design austriaco fra il '55 e l''85
Pezzi di stoviglie per uso quotidiano esposti al Mak..non li trovate attualissimi??
Pensate che vengono dalla Svezia degli anni 50!
Ancora stoviglie anni '50 dal sapore attuale.
Qui una parte dell' excursus sullo stile delle cucine da metà '800 ad oggi.

L'evoluzione del pela patate! 

e l'evoluzione dello sgabello presentato in tutte le sue declinazioni.
Come non immortalare la famosissima sedia di Rietveld che sicuramente avrete già visto in tutti vostri libri di arte contemporanea.

E la prima Wassily Chair di Marcel Breuer, oggi pezzo di culto del design contemporaneo.
I nuovi salotti viennesi in due allestimenti da Christian Einwaller Interiors.


Nessun commento:

Posta un commento