Scatti da Madrid




Ciao a tutti,
è un po' che non scrivo ma eccomi di nuovo qua!
Questa volta vi riporto chicche prese quà e in là durante la mia recente fuga madrilena!
La città che non dorme mai è un tumulto di colori, allegria, caos e fucina di idee per tutti noi creativi.
Per mio piacere ho trovato cactus declinati in tutte le salse! Versione lampada, scultura, cuscino e chi più ne ha più ne metta..lo "stile mexico" sta spopolando letteralmente.
Tanto bianco ottico, legno grezzo e oro per gli ambienti più chic, come nel concept store "El Moderno" nel quartiere Malasana: qui ho scoperto le pazzesche opere dell'artista madrilena Marina Anaya, visitate il suo sito, i suoi quadri sono un concentrato di amore, allegria e leggerezza.
Sempre a Malasana ho scovato uno dei luoghi più affascinanti del mio viaggio, "El Paracaidista". Un concept store su 4 piani + rooftop in un palazzo storico ristrutturato ad hoc per ospitare le più svariate declinazione di stile e design. Qui oltre a trovare libri, riviste, abiti, accessori, profumi e arredi di designer noti ed emergenti si può degustare un ottimo cocktail cubano o un piatto gourmet nel ristorante sul tetto dell'edificio. Se andate a Madrid una tappa qui è d'obbligo!
Poco dopo in Calle San Andrés ho trovato "Amen" sculture, oggetti e stile di tendenza.
Da non dimenticare "La galerìa" in Calle San Joaquín, uno spazio nascosto dove acquistare arredi e abiti vintage e oggetti d'arte molto particolari.
Madrid rimane sicuramente una delle mie città europee preferite, qui ogni vicolo è una scoperta, i locali, anche quelli trovati per caso non sono mai una delusione e i madrileni sono semplicemente fantastici!
Hasta luego ragazzi! alla prossima ;)

www.elmoderno.es
www.elparacaidista.es
amenmadrid.com
www.marinaanaya.com

Septiembre - Marina Anaya

Fly me - Marina Anaya


Marina Anaya nel suo laboratorio

El moderno

El moderno

El moderno

El moderno

El moderno

El moderno

El moderno
El Paracaidista
El Paracaidista


El Paracaidista


El Paracaidista

El Paracaidista

El Paracaidista

El Paracaidista

El Paracaidista

El Paracaidista

El Paracaidista

La Galerìa

La Galerìa

Amen

Amen
Amen

Amen

CHI è TOM DIXON ?

Fresca la notizia di una nuova collaborazione fra il popolarissimo marchio IKEA e il designer inglese Tom Dixon. Anche IKEA, come altre multinazionali del settore, intraprende con successo la strada delle collaborazioni con nomi celebri del mondo creativo e dopo l’inglese Ilse Crawford è la volta di Dixon.
Tunisino di nascita ma britannico da sempre trova la popolarità con la S-Chair disegnata per Cappellini e ora esposta nella collezione permanente del MoMA di New York.
Fin dagli inizi della sua attività di designer è attratto dal riciclo e dal riuso di rottami di vario genere e successivamente si dà alla sperimentazione del poliestere estruso.
Nel 1989 fonda il laboratorio “Space” a Londra e nel 2002 la società Tom Dixon LTD. marchio ormai conosciuto nel mondo del design e dell’illuminazione.
Collabora con brand di fama mondiale come Moroso e Driade e con nomi del mondo della moda come Jean Paul Gaultier, Vivienne Westwood, Ralph Lauren e Romeo Gigli.
Quest’anno durante la design week milanese ha abbracciato l'arte culinaria allestendo insieme alla Caesarstone un ristorante all'interno della stupenda Rotonda Besana e ha lanciato una linea di oggettistica dedicata interamente alla cucina.
Il suo stile è inconfondibile, materiali metallici come ottone e rame fanno da protagonisti, tanto nero e oro, le forme si alternano fra quelle più sinuose e plastiche e quelle geometriche e spigolose.

Personalmente adoro le sospensioni Copper e Beat e la sua avvolgente Wingback chair.



Tom Dixon

Wingback chair and Ottoman

Copper shade

Fade

S-Chair for Cappellini

Beat floor

Beat light

Eclectic candles

Etch shade Copper

Fat spot

New York Showroom

Pylon table and Scoop chairs

Eclectic bash

Eclectic

Rotonda Besana Milan Design Week

Rotonda Besana Milan Design Week

POUF BAMBOO MADRILERO

Ciao a tutti!
Oggi vi racconto il progetto del mio nuovo piccolo pouf.
Nel giugno scorso sono stata nella stupenda Madrid in occasione del Decor Accion organizzato dalla rivista spagnola Nuevo Estilo; fra la miriade di bancarelle che esponevano oggetti d'arredo di ogni tipo, tessuti e tappezzerie ho trovato una stoffa molto carina allo stand della Tapicera e ne ho acquistato uno scampolo con l'idea di utilizzarlo per realizzare un pouf.

Le fasi del lavoro sono state le seguenti:

1. Acquistare un pouf che facesse da "base", per essere imbottito e poi rivestito.

Ho acquistato questo pouf sul sito di Maison du Monde.
Mi è sembrato adatto perché leggero ma allo stesso tempo robusto.



2. Comprare un foglio di gommapiuma sp. 4 cm per rivestire il pouf

Ho disegnato le sagome dei lati e della seduta con un pennarello.
Ho ritagliato le sagome con un coltello da cucina.


Ho rivestito il pouf incollando la gommapiuma con colla a caldo.

3. Lavare la stoffa, ritagliarla e cucirla.

Lavare la stoffa prima di ogni lavoro è necessario perché se nuova può ritirare. 





Per orlare è molto utile piegare prima la stoffa con il ferro da stiro,
 mettere degli spilli perpendicolarmente alla piega e poi procedere con le cuciture.
4. Per finire ho rivestito la scocca di gommapiuma con uno strato di ovatta per conferire morbidezza e ho ricoperto il tutto con i nuovo rivestimento.

Il rivestimento è apribile verticalmente grazie all'applicazione del velcro,
può essere sfoderato e lavato all'occorrenza.








LAVORO TERMINATO
:)

P.s.: Per domande o suggerimenti scrivetemi pure!